domenica 23 novembre 2014

Pizze da strapazzo

Ogni settimana la stessa cavolo di pizza? Non se vivete in Germania!

 

Come ho raccontato (molto) tempo fa, una volta alla settimana mangiamo la pizza. Per quanto ci impegniamo a farla da noi (o homemade come si usa dire oggi) o ad andarla a prendere alla pizzeria sotto casa, la verità è che quasi sempre ci riduciamo a mettere in forno una pizza surgelata, vuoi per mancanza di tempo o per autentica, verace e meritata pigrizia.
Dopo anni e anni di Pizza Salami e Speciale (cioè salame, prosciutto cotto, funghi e nemmeno l'ombra di mozzarella), ho deciso che fosse ora di cambiare, complice anche la mia rubrica di assaggi d'oltre cavolo - e ammetto di averla curata poco ultimamente ma tra gravidanza e allattamento non mi sembrava il caso di torturare troppo il mio povero crucchino nr. 2.

Vi presento qui le pizze più pazze che ho visto in giro o che ho addirittura provato.

Viene voglia di correre subito al supermercato, vero?

  • Cucina Fusion

Wikipedia docet: "La cucina fusion è quel tipo di cucina che combina, in maniera esplicita, elementi associati a differenti tradizioni culinarie per produrre menu o piatti complessi non riconducibili ad alcuna tradizione culinaria precisa"

Mai definizione fu più azzeccata per descrivere alcuni trionfi di creatività nel banco freezer!

Indecisi tra pizza e hamburger?
No problem! La creazione culinaria più cool è sicuramente il Pizzaburger, disponibile nelle versioni Salami, Speciale e Diavolo.

Pizzaburger

Io ho provato solo quella Salami e cosa vi devo dire... secondo me non è così terribile come sembra. Anche se è davvero piccola/o quindi per avere quella sensazione di pienezza da non poterne più non basta mangiarne uno. 
Di sicuro non ha niente a che vedere con la pizza e nemmeno con l'hamburger! 



Per restare in contaminazioni crucco-americane ho trovato anche questa:

Hot Dog Style

Wurstel, cipolle caramellate, cetriolini, formaggio e la tipica salsina di senape e miele. No... chiedo scusa ai miei lettori ma non credo che riuscirò mai ad assaggiarla. La stessa azienda Dr. Oetker consiglia di pucciarla in un dip di ketchup e zucca...  No thanks!

Della linea "Culinaria" della Dr. Oetker sono disponibili anche le pizze Turkish Lamachun Style, Greek Gyros Style e Thai Chicken Style... perché la cucina etnica non ha limiti!

  • Cucina union

Cosa succede, invece, se si uniscono elementi culinari della stessa tradizione che però non c'entrano assolutamente un cavolo tra loro?
Ecco i risultati:

Pizza Antipasti

Una delle pizze migliori finora! Praticamente è una specie di pizza vegetariana, solo molto più saporita e arricchita da una delle passioni tedesche per eccellenza: il pesto (di pomodori in questo caso). Non a caso il pesto è l'ingrediente principale di un'altra pizza all'italiana e cioè la Tradizionale Mozzarella sempre di Dr. Oetker (e di chi sennò?). 

Però quando è troppo è troppo!

Pizza Pasta

Quasi ogni settimana la metto nel carrello e non riesco nemmeno a finire la corsia dei surgelati che corro a rimetterla a posto. Non riesco, non posso, non ce la faccio! Qualcuno di voi è stato più coraggioso di me?

  • Le ultime scoperte
 Il mio outing sulla pizza Hawaii l'ho già fatto qui, senza vergogna! 
Quello che non ho ancora confessato, è che la variante American della pizza Hawaii forse è addirittura meglio della versione tradizionale...

Big American Hawaii


E per finire vi presento l'ultimo assaggio, una pizza sana che unisce primo e secondo e che piace ai bambini: la pizza con il pollo e gli spinaci, ingrediente quest'ultimo che non può mancare su una vera pizza tedesca. 

Pizza Pollo




Mentre scrivo questo post, così come ogni volta che compro una di queste pizze e me la mangio, sento una specie di coro che mi chiede, cantando: "perché lo fai, disperata ragazza mia!"

Non è autolesionismo. 
È semplicemente rassegnazione. 

Mi sono arresa al fatto che una pizza surgelata decente, cioè il più simile possibile a quelle che si trovano al supermercato in Italia, qui non esiste e non arriverà mai. Inutile arrabbiarsi e intristirsi! Basta vivere nel ricordo di pizze perfette! La vita è qui ed oggi, ad Amburgo, tanto vale adattarsi - e riderci su!

PS: Come potete constatare, la maggior parte di queste creazioni pizzose è della Dr. Oetker. Preciso e ribadisco che l'azienda in questione non mi paga manco mezza pizza! 

Per i lettori in Italia: in un servizio della trasmissione Report il responsabile prodotti Coop dice che le pizze surgelate più vendute in Italia sono quelle della linea Ristorante Cameo che arrivano proprio... dalla Germania. Quindi c'è ancora speranza che queste magnifiche pizze arrivino anche da voi, tenete duro!


14 commenti:

  1. Mai, mai, mai arrendersi! Basta cambiare banco: a quello dei freschi trovi il rotolo di pasta per pizza pronta da stendere, poi prendi gli appositi pomodori in scatola, l'origano, la mozzarella e inforni recitando il mantra «non passa lo straniero, non passa lo straniero, non passa lo straniero»...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho provato già il rotolo di pasta per pizza ma lo trovo orrrrrrrrido! Se non la facciamo noi in casa allora tanto meglio lasciarsi andare allo straniero :D

      Elimina
  2. Anch'io a volte cedo alla pizza surgelata... la mia preferita finora è la Backfrische della Wagner con asparagi e prosciutto cotto, peccato che era una pizza "stagionale" e non la fanno più!!! :-( Quelle della Dr Oetker io non riesco proprio a mangiarla, non mi piace l'impasto! E la Pizza-Burger... non si può vedereeee!!!! Ultimamente ho provato a fare la pizza a casa, non è proprio la stessa cosa ma come si dice "la pratica rende perfetti"! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostra vita è cambiata da quando abbiamo preso la planetaria. Infatti le pizze surgelate stanno drasticamente diminuendo.

      Elimina
  3. Anche qua in Spagna mille tipi mai sentiti, dai nomi improbabili ... Io non mangio più le pizze surgelate, ma la prossima volta che vado al supermercato do un'occhiata per vedere se anche qui sono arrivate 'ste schifez ... Ehm, prelibatezze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava e se trovi qualcosa di davvero indecente... fotografalo e mandamelo :D

      Elimina
  4. La Cameo non è altro che la Dr Oetker tedesca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Quindi c'è speranza che il tutto venga a deliziare anche i palati italiani in italia ;)

      Elimina
  5. basta modificare "la struttura mentale" e quindi le aspettative. Alla fine il punto è lì. è tipo "psicosomatico" :) = non pensare che sia una pizza, e quindi vedere cosa c'è di "sbagliato" perchè non corrisponde, ma pensare che sia semplicemente una nuova pietanza a base di "pane piatto e cose sopra" e passa la paura :) come diciamo qui "è buono,ma non è pizza. punto"
    così come si apprezza una flammkuchen, perchè è quel che è e non si spaccia per altro.
    è solo una mia teoria, ma sto avendo abbastanza risconti sul fatto che funzioni ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ottimo commento e.... ti garantisco che funziona! Io lo faccio tutti i giorni con il caffè ;)

      Elimina
  6. bhuahahio sto a 100 metri da una delle migliori pizzerie di Napoli!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh.... sono sicuro che la pizza con l'Ananas non ce la trovi! ;)

      Elimina
  7. Attenzione, attenzione. Intervengo dalla Francia dove sono da segnalare diversi casi di vilipendio alla bandiera (nostra). Su tutte la catena Tutti Pizza, con la sua sfolgorante "Parmigiana":

    pomodoro, mozzarella, noci, PERE, prosciutto di Parmà, gorgonzola, parmigiano, MIELE. Dico solo che la mia transalpina partner ha osato ordinarla.

    Non ci credete? http://www.tutti-pizza.com/carte/les-exclusivites/
    Viel Genüß!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenzione che qui ci scappa la visita francese per cotanta prelibatezza :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...