sabato 14 giugno 2014

Perché ne sono fiero

Alla vigilia della prima partita dell'Italia un nostro amico tedesco fa a Davide la fatidica domanda: "ma tu tieni per la Germania o per l'Italia?".
La risposta è diplomatica: "tutte e due". L'amico rincara la dose: "ma se l'Italia gioca contro la Germania, allora per chi tieni?" - la seconda risposta è decisa: "Italien!".

Lui dice di essere italiano e io ho iniziato a chiedermi: quando un bambino capisce che cosa sia la nazionalità? Quando si sviluppa lo spirito di appartenenza e, soprattutto, perché?
Un motivo è certamente la lingua.

- Il nonno e la nonna cosa sono?
* Italiani!
- E perché?
* Perché parlano italiano.
- E Oma (la nonna crucca)?
* Tedesca!
- Perché?
 * Perché parla tedesco

Facile, ho preso i soggetti monolingue... ora andiamo sul difficile, lo interrogo sulle persone che conosce che parlano entrambe le lingue:

- La mamma cos'è?
* Italiana!
- E il papà?
* Tedesco!
- E zia Vale?
* Italiana!

...proviamo con un soggetto che non parla...

- E il tuo fratellino Giacomo?
* Italiano!

"È proprio italiano" - mi sento dire spesso da amici e conoscenti tedeschi.
Fa gli occhi languidi alle biondine dell'asilo.
Mangia gli spaghetti come se non ci fosse un domani.
Se un altro bambino lo spinge fa un sacco di scene.
Quando qualcosa non gli va bene sbraita come un matto, anche in mezzo alla strada.
Il suo amore più grande è la sua mamma.
È il bambino vestito meglio di tutto l'asilo e odia sporcarsi i vestiti.
Va a dormire tardi (cioè alle 20.30)
Detesta l'Apfelschorle.



"È proprio crucco!" - mi fanno notare altrettanto spesso amici e parenti italiani.
Mette i sandali con le calze.
Non mangia mai il pane senza burro.
Uno dei suoi snack preferiti sono i peperoni crudi.
Conosce nel dettaglio i mezzi da lavoro e gli attrezzi per il fai da te.
Ha una specie di ossessione per le simmetrie.
Adora il bratwurst.
Non va mai in bici senza casco.
Sa già che se si beve la birra è bene non guidare.

"Davide, ma perché tieni per l'Italia se vivi qui in Germania?" - torna alla carica l'amico.
La terza risposta è ovvia: "perché l'ha detto la mamma!".

Buona partita a tutti e Forza Italia! Ah no, non sta bene... Forza Azzurri!

PS: per i lettori amburghesi: ecco un elenco dei posti in cui vedere le partite dell'Italia, oltre a tutte le pizzerie italiane ;)
http://www.radiohamburg.de/Nachrichten/Sport/WM-2014/Allgemeines/Fussball-WM-in-Brasilien-Public-Viewing-in-Hamburg

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...