Addio Zurückbleiben, bitte



Fonte immagine: http://www.mopo.de/nachrichten/ende-einer-tradition-u-bahn---zurueckbleiben--bitte----gestoppt,5067140,26156490.html
Oggi ho scoperto che da ben 6 giorni qualcosa è cambiato sui mezzi pubblici amburghesi: l’avviso vocale automatico “Zurückbleiben bitte” (trad. rimanere indietro), che anticipava e accompagnava la chiusura delle porte dei treni, è scomparso, sostituito da 25 bip. La ragione è semplice ed economica: i bip durano meno dell’avviso vocale e si risparmiano così tempo, energia, e ca. 700 mila euro. Sul sito di NDR trovate le notizia e un video con i commenti di alcuni passeggeri (qui). 

Per alcuni si tratta una grande perdita, per altri una liberazione.
Secondo voi io da che parte sto?
Ovviamente sto con i nostalgici! Perché, diciamolo, l’avviso dava la certezza a quelli dentro che la U-Bahn o la S-Bahn stesse per partire ma incuteva anche un certo timore per quelli fuori perché significava “o adesso o mai più”. Inoltre era decisamente più sicuro dei bip perché si sapeva che al più tardi al “bi” di bitte si entrava in zona pericolosa. Ora come si fa a sapere a quale bip si è? 25 son tanti, tenere il conto è difficile! 
Ma la ragione vera è che la dipartita del “Zurückbleiben, bitte” toglierà anche uno dei miei divertimenti preferiti e cioè osservare la gente entrare nei mezzi ad avviso già avviato. Ecco i diversi approcci alla chiusura imminente delle porte dei treni che ho osservato in questi anni.

- I campioni: quelli che entrano lisci, in realtà avevano ancora un sacco di tempo, ma che una volta dentro cercano gli sguardi di ammirazione tra i passeggeri seduti.

- I fuorilegge: quelli che sanno di aver fatto una cosa proibita perché, si sa, se la voce dice di rimanere indietro allora bisogna rimanere indietro! Si sentono in colpa per averlo fatto e stanno a testa bassa per metà viaggio, vergognandosi davanti agli altri.

- I fuoriforma: quelli che entrano al volo, magari correndo già sulle scale, e che una volta dentro ci mettono quasi tre fermate per riprendersi, ansimando paonazzi.

- I vorrei ma non posso: sono quelli che credono di farcela, potrebbero farcela, ce l’hanno quasi fatta! E invece, all’ultimissimo secondo, si prendono paura e restano fuori.

- I disperati: quelli che devono prendere quel treno, è una questione di vita o di morte, non importa se il prossimo passa tra soli 5 minuti! E quindi a porte praticamente chiuse si appendono alle maniglie o ai bordi di gomma e tirano con tutte le loro forze fino ad aprire un piccolo spiraglio in cui entrare.

- I calciatori: quelli che entrano di piede. Spesso calciatori e disperati si fondono.  

- I trattenuti: quelli che entrano bene ma che restano incastrati con lo zainetto in mezzo alle porte.

- Gli eroi: quelli che ad avviso già iniziato riescono ad entrare portandosi dentro anche valigie, passeggino, figli, cani.

Quello che devo assolutamente osservare è se anche ai capolinea o in certe stazioni speciali, tipo l’Hauptbahnhof, sopravviverà almeno l’avviso declamato live dal capostazione o dal conducente stesso prima di chiudere le porte. Anche in questo caso la fenomenologia è diversa.

- Il paziente: allunga la üüüüüüüüü finché non erano sono tutti; amico soprattutto degli eroi.

- L’incazzoso: se la prende di brutto con i disperati e i trattenuti urlando stizzito l’annuncio o, addirittura, sgridandoli pubblicamente.

- Il frettoloso: sincopa tutto in un zrblbnbitte mettendo in difficoltà ancora più serie tutte le categorie di entranti.

E voi che categorie avete osservato? O fate per caso parte di una di quelle che ho elencato?

Commenti

  1. Mi ha fatto troppo ridere questo post, non me la immaginavo quest'anarchia nello sfidare le porte che si chiudono!

    RispondiElimina
  2. Hai ragione, come faccio a capire a che BIP sono?
    Giorgia

    RispondiElimina
  3. Io sono quella che guarda con gli occhi a fessura tutti quelli che non rispettano il Zurückbleiben...categoria...cacacazzo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uuuuh sei già a questo livello?!? ;)

      Elimina
    2. sì....son cintura blu di kakakazzen :D Mi manca un grado e completo il percorso!!!!!!

      Elimina

Posta un commento