giovedì 16 settembre 2010

IKEA 2

Prima di questo leggete il post precedente (se non l'avete ancora fatto).



Nel post precedente ho raccontato della mia traumatica esperienza all’Ikea e della drammatica scoperta: il gelato è senza cioccolato!

Avevo detto di aver scritto il mio primo biglietto di reclamo e avevo chiuso con una promessa:


Vi farò sapere cosa mi risponderanno, se mai lo faranno!


MI HANNO RISPOSTO!


Mi è arrivata a casa una lettera della Signora Ute Sievers.

Cerco di tradurla anche se la cortesia sottomessa di cui solo i tedeschi sono capaci è difficile da trasmettere.


Buongiorno Frau Gambini,

grazie per il Suo biglietto del 10.09.10.

Uno dei nostri obiettivi è che i nostri clienti si sentano a proprio agio nel nostro ristorante e che siano soddisfatti della qualità delle pietanze e delle bevande offerte.

Per questo prendiamo molto seriamente le critiche e i consigli dei nostri clienti. La Sua critica rispetto al gelato è stata inoltrata al nostro team ristorazione e siamo sicuri che i responsabili sapranno accettarla con interesse.

La ringraziamo per il disturbo di scriverci (n.d.t. in italiano suona male ma hanno scritto proprio così: Wir bedanken uns, dass Sie sich die Mühe gemacht haben uns zu schreiben – evidente hanno capito che per me è stato uno sforzo enorme scrivere il biglietto perché psicologicamente stroncata dalla delusione del gelato). Saremmo felici di poterLa vedere di nuovo nel nostro negozio, nella speranza che la Sua prossima visita possa essere solo un’esperienza positiva.


Cordiali saluti

Ute Sievers, servizio clienti Ikea Hamburg


Non so neanche come commentare. Mai e poi mai avrei pensato che mi avrebbero risposto!

Sono rimasta davvero senza parole e penso che, in fondo, la prossima mossa tocchi a me. Magari potrei scrivere a Frau Sievers ringraziandola di avermi ringraziato della critica e dirle che per la gentilezza dimostratami potrei eventualmente anche chiudere un occhio sul gelato senza cioccolato e tornare con piacere all’Ikea.

O magari meglio una reazione molto più agguerrita?


Gentile Frau Sievers,

grazie per la Sua cortese risposta. Ho apprezzato molto il Suo impegno e quello del servizio clienti nel considerare il mio reclamo, per altro fondatissimo.

Spero che il responsabile del team ristorazione sia di altrettante aperte vedute e prenda con serietà il mio caso: sono certa, infatti, di parlare a nome di moltissimi altri clienti Ikea come me delusi dal cambiamento.

Solo su un punto della Sua lettera avrei qualcosa da ridire: secondo Lei come può diventare un’esperienza positiva la mia prossima visita all’Ikea se il cioccolato sul gelato non c’è più?!?!?!?! Vede, Frau Sievers, il caso è ben più grave di quanto si possa pensare.


Distinti saluti

Maria Chiara Gambini, cliente Ikea.


PS: per evitare spiacevoli drammi in futuro ci tengo ad avvisarLa che se un domani doveste apportare modifiche alla farcitura dell’hot dog, alla salsina di mirtilli rossi abbinata alle polpettine Kottbullar o, peggio ancora, se doveste far sparire i distributori di matitine sparsi per il negozio correreste il rischio di venir sommersi da bigliettini di protesta da tutto il mondo! La pregherei dunque di informare il team ristorazione e il team matite.

Grazie.


Cosa faccio, la mando?


1 commento:

  1. più del gelato ..dovresti preoccuparti, se ami Hamburg, del fatto che grazie a ikea ha dovuto chiudere un centro meraviglioso chiamato Frappant.scrivi questo a Frau Sievers.
    Tschüß

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...