venerdì 15 febbraio 2013

La pizza Hawaii


Il venerdì è serata di pizza: una nuova tradizione da quando abbiamo scoperto che il crucchino la mangerebbe tutti i giorni - nonostante non disdegni le prelibatezze dell'altra metà del suo palato come ho mostrato qui e qui.

L'origine della pizza è varia.
1. La fa Sven, che per motivi non chiari mi ha spodestato dal ruolo di capo pizzaiolo degradandomi, di fatto, a lavapiatti. Per fortuna l'eccentricità delle sue creazioni si è molto ridimensionata rispetto a qualche anno fa e rispetto ad alcuni suoi connazionali (...).

2. L'andiamo a prendere al ristorante dietro casa (per i lettori amburghesi: il Taormina a Barmbek fa finalmente una pizza decente).

3. Ci lasciamo andare alla pigrizia e infiliamo nel forno una pizza surgelata.

Dopo anni di Pizza Salami e Speziale, e approfittando della nuova rubrica assaggereccia d'oltre cavolo, settimana scorsa ho portato a casa la Pizza Hawaii cioè la tanto contestata e temuta pizza con prosciutto cotto e Ananas.

E ora mi strizzo mentalmente in una tutina in lattice rosso, in testa extension esagerate e canto a squarciagola il mio primo mea culpa: Ooops! I did it again...

Non è mica la prima volta, miei cari lettori, che mangio la pizza con l'ananas! Nossignori, il delitto al palato è reiterato.

Il primo assaggio risale al 2004. Erasmus a Jena, centro universitario storico in Turingia, tantissimi studenti, pochissime pizzerie. Quella più famosa è "Lo Studente" e "ai tempi" faceva vedere le partite di serie A. E cosa fa quasi ogni domenica sera un gruppo di studenti italiani in trasferta, reduci da un weekend di bagordi? Pizza e posticipo, natürlich!

La pizzeria "Lo Studente", per quanto location simpatica che fosse (e che immagino sia tutt'ora) aveva il problema che le pizze non erano proprio, come dire, partenopee... e inoltre la scelta lasciava abbastanza a desiderare. Ecco perché dopo settimane e settimane di pizze tutte uguali, un bel giorno mi sono decisa ad ordinare la pizza Hawaii.

E vai col secondo mea culpa.

Se devo dire la verità....ehm...cioè....ehm praticamente...
Cavolo, non so come dirvelo...però ... a me la pizza Hawaii piace!
                                                      Ecco, l'ho detto, ho fatto outing.

No mamma, dai, non storcere il naso così, e che sarà mai!
No Vale dai, non cancellare il mio numero dalla rubrica del cellulare!
No Ste, almeno tu... non mi levare l'amicizia da Facebook!
No dai, lettore del blog, non chiudere la pagina indignato!

Gente, non so cosa dire, dovrei vergognarmi lo so. Però a me piace e non trovo che l'ananas stia male con il prosciutto cotto. Forse è il miscuglio dolce e salato che vi turba? Però anche gorgonzola e pere sono di due famiglie diverse eppure stanno bene. E prosciutto e melone, allora?

A mia discolpa aggiungo: mica la mangio tutte le volte, infatti era una vita che non la prendevo. E poi l'ananas non deve essere troppa, come faceva il pizzaiolo dello Studente con cui ho avuto un mezzo inciucio e che per farmi "felice" mi ci metteva su un ananas intero!

Chiaramente ho coinvolto anche il crucchino nell'assaggio.
"Davide vuoi la pizza con l'ananas?"
"Anas! Anas! Anas!"

Prende la sua fetta, si ficca in bocca l'ananas, la sputa, e continua a mangiarsi la parte "normale" col prosciutto.
C'è speranza, c'è speranza.


4 commenti:

  1. La pizza Hawaii è un classico d'oltrecavolo e se posso aggiungere anche d'oltre Alpi. Mio zio vive da 30 anni e il suo ristorante pizzeria Toskana sforna pizze Hawaii sin dalle origini. Sarà per questo che io la mangio sin da quando ero piccola e mi piace. Certo quando tornavo in patria l'ho denigrata per anni, ma il sapore è "dolcemente avvolgente" e croccante con punta di acidità del pomodoro e non è per niente male. De gustibus. Bel post!Brava!Alla prossima ;-) sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo di dire che mio zio vive da 30 anni in Austria, Tirolo - cittadina di Reutte. Scusa è proprio ora di andare a dormire...

      Elimina
  2. Mi sa che pure io l'ho assaggiata e l'ananas non ci sta malissimo, anzi. Coraggio, hai il mio inutile supporto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun supporto è inutile, soprattutto quando si tratta dei miei assaggi del cavolo :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...